venerdì 17 luglio 2015

viaggi in nuova zelanda - diario di bordo #day5

30 dicembre. non ho più scritto nulla sul mio diario, quindi ricostruire il viaggio è più difficile. per fortuna ci sono le foto!


sono passata dalla costa est alla costa ovest e durante il tragitto non è che ci fosse molto da vedere,
soliti campi, colline, prati, mucche e pecore, qualche piccolo paesino composto da una manciata di case e un benzinaio o un alimentari. 
mi ha colpito un posto di blocco della polizia alle 11 del mattino, in cui fermavano TUTTE le macchine, per fare l'alcool test. 
voglio dire, alle 11 del mattino!
 questo fa pensare a quanto sia grave il problema dell'alcolismo in questo paese. Alle 11 del mattino la gente è GIA' ubriaca o ANCORA ubriaca? 
Arrivata sulla West Coast ho iniziato a visitare qualche posto interessante.

  • KOUTU BOULDERS
Quando si dice i miracoli della natura! Una spiaggia ricoperta per svariati km da rocce perfettamente sferiche, delle giganti palle di pietra, che arrivano a misurare fino a 5 metri di diametro e che ci hanno messo fino a 5 millioni di anni per formarsi. Non so tradurre il concetto, cercate di capirlo in inglese! The boulders are excellent examples of concretions : hardened nodules that form within sedimentary rocks. I boulders si trovano in diversi posti qua in NZ e ne sono rimasta veramente affascinata. Se volete saperne di più leggete qua


  • OMAPERE - OPONONI
Sono due piccoli centri in cui ci si può fermare per mangiare qualcosa (ci sono un pò più di civiltà e qualche ristorante), per passare la notte o per fare un bagno. Di fronte alla spiaggia che costeggia la strada principale, si possono osservare le massicce dune di sabbia. Dopo tanto verde ecco il giallo della sabbia, delle montagne che ricordano il deserto. Ancora una volta i miracoli della natura, paesaggi così diversi e così ravvicinati. Si è capito che adoro la NZ??
  • WAIPOUA KAURI FOREST
20 km di strada che scorre in mezzo ai Kauri, quei famosi alberi giganti e millenari. Ho fatto una sosta nel punto di osservazione principale, per ammirare il Tane Mahuta, il più grande Kauri della NZ. 14 metri di circonferenza tronco, 17 metri di altezza tronco, altezza totale 51 metri. Un mostro praticamente! Purtroppo dalle foto non si percepiscono le dimensioni reali, ma è veramente un bestione questo Tane Mahuta (che in Maori vuol dire Re della Foresta)
 



  • KAI IWI LAKES
Un altro dei gioiellini della NZ, ci tornerò sicuramente per farmi una giornata con gli amici. Si tratta di 3 laghi, in cui la gente pesca, nuota, va in barca o in kayak. C'e' un campeggio stupendo, immerso tra il verde e la spiaggia. Acqua blu. Oh man! Se si vuole fare il percorso completo a piedi, intorno ai laghi, ci vogliono circa 3 ore.





  • DARGAVILLE
Arrivata qua ho capito che era l'ora di tornare a casa. Tra questa cittadina e Auckland praticamente non c'è più niente. Ho preferito guidare 2 ore e mezza di notte (coi miei famosi fari che non illuminano la strada), che passare un'altra notte a dormire in macchina. Avevo bisogno di una doccia e di allungare le gambe! Leggo sulla Lonely Planet che questa città è la "capitale della kumara", la patata dolce e ha importanza storica per quanto riguarda il commercio di legno e gomma kauri. Si sviluppa lungo un fiume dall'acqua marrone. bleah!





  •  BAYLYS BEACH
Signore e signori, ecco la mia spiaggia preferita in assoluto!









Quelle rocce che costeggiano il mare, i riflessi del sole sulla sabbia, quel tramonto mozzafiato. Ho fatto 3000 mila foto e vi invito a guardarle qua. 

1 commento:

Lifeszu ha detto...

Grande Ispirazione per chi come me ama Viaggiare...